Grandangolo | Libro, recensioni, tour

grandangolo-instagram-post1

Il nuovo romanzo di Simone Somekh
Grandangolo, ed. Giuntina (2017)
Ora in libreria

Per crescere bisogna cambiare, ma per cambiare ci vuole coraggio, soprattutto se sei nato in una comunità ultraortodossa come Ezra Kramer, il protagonista di questo romanzo, un ragazzo con un’innata passione per la fotografia che sente potente il richiamo del mondo – che è là fuori e chiede solo di essere vissuto.
La sua storia è un percorso di scoperta ed emancipazione – religiosa e sessuale – attraverso mondi diversi e lontani, dalla comunità ultraortodossa di Brighton alla New York dell’alta moda, dalla primavera araba in Bahrein alla trasgressiva e libera Tel Aviv. E lungo la via Ezra incontrerà altri giovani, ognuno con la sua storia e le sue lotte alla ricerca della propria realizzazione. Alcuni lasceranno in lui una labile traccia, altri invece li sentirà fratelli perché come lui hanno dovuto affrontare la prova più dura, abbandonare la famiglia per guadagnare la propria libertà.

Simone Somekh è nato a Torino nel 1994. Ha vissuto in Italia, in Israele e negli Stati Uniti. Oggi vive a New York, dove lavora come giornalista e frequenta la scuola di giornalismo della New York University. Ha collaborato con Wired Italia, The Forward, The Jerusalem Post, The Times of Israel, New York Transatlantic. Grandangolo, scritto all’età di ventuno anni, è il suo primo romanzo.

Acquista il romanzo su Amazon, Mondadori o sul sito di Giuntina
Scopri la copertina di Ada Rothenberg

Per informazioni o richieste stampa: ufficiostampa [@] giuntina . it


Grand-Tour-Cover2

GRANDANGOLO TOUR
GENNAIO 2018

This slideshow requires JavaScript.

Grandangolo will be presented in New York, at NYU’s Casa Italiana Zerilli-Marimò, on February 20th, at 6:30 p.m. Details here.


RECENSIONI E INTERVISTE

Vanity Fair: Il giovane Ezra lascia il nido – Simona Siri

Corriere della Sera: Diventare grande tra gli ebrei ortodossi – Alessandro Beretta

La Repubblica: Quando la gente ti dice “Ebreo? Sembri normale” – Susanna Nirenstein

Il Foglio: Recensione di Nicoletta Tiliacos

L’Espresso: Indovina chi va in Bahrein – Angiola Codacci-Pisanelli

L’Indice: Le infinite vie di mezzo – Santina Mobiglia

RAI Cultura: Video – Simone Somekh racconta Grandangolo

RAI Radio 3 – Farenheit: Il libro del giorno

Pagine Ebraiche:
Dentro lo specchio, l’immagine ritoccata – Miriam Camerini
Le identità multiple nel mondo di oggi – Rossella Tercatin
Grandangolo, la parola ai giovani – David Zebuloni

Pagine Ebraiche: Grandangolo, la presentazione romana
“Un libro da leggere a scuola” – Adam Smulevich

Corriere del Trentino: Il viaggio di Kramer – Gabriella Brugnara

Giornale di Sicilia: Il cammino dell’eroe raccontato da Kramer – Salvatore Lo Iacono

Giornale di Sicilia: Somekh, scrittore-rivelazione: i libri riparino i danni della tv – Salvatore Lo Iacono

Il Manifesto: Un continuo viaggio con la Nikon a caccia di frammenti di sé – Lia Tagliacozzo

Gazzetta di Mantova: Il giovane si ribella alla comunità ultraortodossa – Simonetta Bitasi

Corriere Fiorentino: Se un grandangolo cambia la vita – Simone Innocenti

Mosaico: Con un grandangolo si riesce a vedere tutto il percorso – Ugo Volli

Giuditta Legge: Chiacchierando con… Simone Somekh

Kosmo Magazine: Intervista a Simone Somekh

Informazione Corretta: Recensione di Giorgia Greco

Convenzionali: Recensione di Gabriele Ottaviani

Leggere a lume di candela: Recensione di Marilia Piccone

Riforma: Sei libri per Natale – Sara Platone e Marco Loggia

La divoratrice di libri – Recensione


WIDE ANGLE: FOREIGN RIGHTS

It takes courage to grow up, but it takes even more courage to forsake your past. Especially if you’re Ezra Kramer, a boy born and raised in an ultra-orthodox Jewish community in Boston, who’s eager to explore the world through the lens of his camera. Ezra’s story is about discovery and emancipation, both religious and sexual, through different and distant worlds—Brighton’s ultra-orthodox community, New York’s fashion photography business, Bahrain’s Arab Spring, and Tel Aviv’s free and transgressive cluster. During his journey, Ezra will run into several peers, each with their own story, and each fighting for their own personal fulfillment. Some will pass without leaving a mark, others will instead become brothers to him—because, just like him, they faced the toughest of all challenges: leaving their families behind in order to earn their freedom.

Simone Somekh was born in Turin in 1994. He’s lived in Italy, Israel and the United States. He is currently based in New York, where he works as a journalist and is pursuing an M.A. in journalism at NYU. He’s written for Wired Italy, The Forward, The Jerusalem Post, The Times of Israel and New York Transatlantic. He wrote Wide Angle, his first novel, when he was 21.

More information on Grandangolo.
Grandangolo
is being translated into French.
For inquiries, please contact the publishing house, Casa Editrice Giuntina, at shulim [at] giuntina [dot] it. 

Advertisements